Dott. Giuseppe Pedullà

Chirurgo generale presso clinica Villa Pia di Roma

Mi chiamo Pedullà Giuseppe e sono un chirurgo generale che mette a disposizione dei propri pazienti l’esperienza e soprattutto le competenze acquisite nel corso di tanti anni. Mi sono laureato con votazione 110 e lode /110 in Medicina e Chirurgia presso l’Università Sapienza di Roma dibattendo la tesi sperimentale incentrata sulle Vie di accesso laparoscopiche alla chirurgia del surrene con il professor De Toma. Nel marzo dell’anno successivo mi sono iscritto all’albo dell’Ordine della provincia di Roma dei Medici Chirurgici e degli Odontoiatri per poi intraprendere a partire dal mesi di giugno dello stesso anno un percorso di specializzazione in Chirurgia Generale presso il Policlinico Umberto I -Università Sapienza di Roma e nel contempo ho avuto modo di approfondire e migliorare le mie conoscenze e capacità di intervento offrendo attività assistenziale come medico specializzando presso il dipartimento di Chirurgia P. Valdoni del Policlinico Umberto I. Nel 2014 ho avuto modo di intraprendere una fattiva  collaborazione presso il reparto di Chirugia Generale dell’Ospedale di Civitavecchia contribuendo all’operato del direttore Dott. Santoro.

Nel settembre del 2016 ho vinto il posto di Dottorato in Tecnologie Avanzate in Chirurgia al Policlinico Umberto I e nel luglio del 2017 ho terminato la specializzazione con votazione 70 e lode/70 in Chirurgia Generale presso l’Università di Roma.Tutto questo mi ha permesso di accrescere le mie conoscenza e soprattutto di essere da supporto per i miei pazienti per una svariata gamma di esigenze e patologie. Entrando maggiormente nel merito delle mie competenze posso fornire un professionale supporto per quanto concerne interventi di piccola chirurgia e chirurgia ambulatoriale riguardanti ulcere da decubito oppure riguardanti la cute e la sottocute con fenomeni di vario genere come nel caso di nevi, formazioni cutanee sia benigne che maligne, interventi di onicectomia, cisti e molto altro ancora. In aggiunta mi occupo di media chirurgia di natura laparoscopica sia per quanto concerne le colecisti che l’appendice oppure interventi di chirurgia endocrina riguardante la tiroide e le paratiroidi, chirurgia per il reflusso esofageo con una soluzione di plastica antireflusso laparoscopica oppure tantissimi altri interventi di chirurgia tradizionale riguardanti ernia inguinale, ernia ombelicale e tantissime altre forme.

Potete rivolgervi al mio studio anche per quanto concerne consulti ed interventi di chirurgia riguardanti presenza di emorroidi, prolasso rettale oppure per contrastare la formazione di vene varicose che creano problematiche non solo dal punto di vista estetico ma anche per quanto concerne le funzionalità dell’organismo.

In aggiunta sono specializzato nel fornire consulti professionali e soprattutto nell’effettuare interventi di chirurgia maggiore di natura digestiva sia tradizionale che laparoscopica per risolvere situazioni riguardanti la cosiddetta malattia diverticolare, neoplasie dell’intestino oppure del tratto rettale e dello stomaco. Infine posso eseguire interventi chirurgici relativi all’utero, all’ovaio e per le ghiandole surrenali.

Il Dott. Giuseppe Pedullà, Chirurgo del Team del Prof. Eugenio Santoro (che dirige il centro di eccellenza di chirurgia laparoscopica della Clinica Villa Pia) chiarisce cos’è la malattia diverticolare, e come è possibile intervenire con un approccio laparoscopico utilizzando la chirurgia mini invasiva, senza taglio e senza dolore.

 

Dott. Pedullà , che cos’è “La malattia diverticolare del colon”?

La malattia diverticolare del colon è caratterizzata da estroflessioni sacciformi della parete del colon. E’ una patologia di grande interesse medico chirurgico, perché se i diverticoli

si infiammano, portano alla comparsa di sintomi (dolori addominali e febbre) che frequentemente necessitano di ricovero (nei paesi occidentali ne è affetta il 50% della popolazione a 50-60 anni). Circa il 15% delle persone con malattia diverticolare sviluppa complicanze nel corso della vita, di cui la più temibile è la diverticolite acuta che si presenta nel 5% dei casi.

Da cosa è dovuta la diverticolosi?

 La diverticolosi, spesso, è dovuta a una dieta errata, che in associazione ad uno stile di vita sedentario, portano spesso alla comparsa di stipsi. Se aumenta la pressione all’interno del canale intestinale, si possono formare i diverticoli.

Quali sono i sintomi tipici di questa malattia?

 Quando i diverticoli si infiammano (diverticolite, nel 90% dei casi si trovano a livello del sigma, porzione terminale del colon sinistro) insorge il dolore addominale e la febbre. Ma a volte la diverticolite si può complicare con sanguinamento (rettorragia) o ascesso (pus dentro all’addome).

Altri sintomi sono legati al passare degli anni con una malattia diverticolare trascurata, fino ad arrivare a quadri di addome acuto da perforazione diverticolare o di occlusione intestinale da stenosi del tratto colico malato.

Alcune di queste espressioni della malattia sono molto gravi e possono richiedere anche trasfusioni di sangue e interventi d’urgenza.

Nella perforazione ad esempio la parete del diverticolo “scoppia”, portando così a riversare il contenuto del colon all’interno della cavità addominale, provocando la cosiddetta peritonite.

Attraverso quali esami è possibile avere una diagnosi definitiva?

Generalmente mediante colonscopia tradizionale  o una colonscopia virtuale

I diverticoli asintomatici sono spesso rilevati accidentalmente durante una colonscopia, un’endoscopia capsulare, un clisma opaco, una TC o una RM.

Qual è la terapia medica indicata?

La terapia medica, di tipo conservativo, è riservata agli stadi iniziali o ai pazienti che non riescono ad affrontare un intervento chirurgico come grandi cardiopatici, o anziani. Si avvale dell’utilizzo di antibiotici, digiuno, fleboclisi e analgesia.

Quand’è che invece è opportuno avvalersi della chirurgia?

Il ruolo della chirurgia è fondamentale nei casi di malattia di lunga data e in quelle che si complicano , in casi come quelli che abbiamo nominato prima: ascessi, stenosi e perforazioni.

Negli ultimi anni la laparoscopia ha assunto un ruolo principe con la possibilità di avere da un lato un ruolo anche diagnostico, utilizzando la cosiddetta laparoscopia esplorativa.

L’intervento più eseguito è la resezione segmentaria colica (solitamente la sigmoidectomia) con anastomosi in unico tempo , quindi senza l’uso di sacchetti, ne temporanei, ne tanto meno definitivi.

Si tratta di un intervento chirurgico vero e proprio ma eseguito con tecnica laparoscopica mini-invasiva, di breve durata e sotto video-guida, in cui la telecamera permette una visione ottimale e ingrandita delle strutture endoaddominali.
Il chirurgo potrà così meglio occuparsi delle aderenze tra i visceri intestinali e le strutture addominali vicine, formatesi a causa dell’infiammazione prolungata

Quali sono i vantaggi dello scegliere un intervento in laparoscopia mini – invasiva?

I vantaggi del trattamento laparoscopico mininvasivo rispetto a quello tradizionale “open” sono oggi ormai acclarati ed universalmente riconosciuti. La chirurgia diventa “senza taglio”, solo con i “buchini”. Ma questo non comporta solamente un vantaggio di tipo estetico.

Il dolore post-operatorio è nettamente ridotto, per questo motivo, si usano meno farmaci antidolorifici ed il paziente si alimenta e si alza dal letto già dai primi giorni dopo l’intervento. 

Quindi i tempi di ripresa dell’intervento sono estremamente ridotti

 Esatto. Inoltre la ripresa dall’intervento può essere migliorata ulteriormente dalle moderne tecniche di anestesia ed analgesia che consentono di evitare l’anestesia generale e “l’intubazione”. Infatti, si possono sfruttare i vantaggi dell’anestesia peridurale e spinale, così come avviene nel travaglio di parto e nel parto cesareo.

Questi interventi in passato erano sicuramente devastanti per il fisico e la mente del paziente. Al contrario le novità tecniche e scientifiche descritte comportano un minore stress per l’organismo Il paziente operato torna alla vita di tutti i giorni in pochissimo tempo.

Servizi

11

PICCOLA CHIRURGIA E CHIRURGIA AMBULATORIALE

MEDIA CHIRURGIA

CHIRURGIA MAGGIORE

Avete delle Domande?

PER MAGGIORI INFORMAZIONI, NON ESITATE A CONTATTARMI.

Avete delle Domande?

PER MAGGIORI INFORMAZIONI, NON ESITATE A CONTATTARMI.